Suggerimenti utili da Basilea: eventi, lotterie e offerte speciali

Iscrivetevi subito

L’acquisto scandaloso che ha ispirato il Carnevale di Basilea.

The Hearth (Feuerstätte), Joseph Beuys, 1968-1974, Kunstmuseum Basel | Gegenwart

Nel 1978 l’acquisto di questa installazione fu un enorme scandalo, tanto che venne scelto come soggetto per il Carnevale di Basilea. Una proposta di soggetto che, peraltro, fu avanzata da due giovani architetti basilesi, Jacques Herzog e Pierre de Meuron, oggi conosciuti a livello mondiale. Al contempo, i due lavoravano insieme all’artista per ampliare complessivamente il proprio potenziale creativo.

Joseph Beuys è uno degli artisti più significativi e allo stesso tempo più controversi del XX secolo. La sua importanza e la sua influenza sull’arte, tuttavia, sono rimaste immutate fino a oggi. Il nucleo dell’opera «The Hearth» è costituito da sei gruppi di barre di rame e di ferro, appoggiate alle pareti. Ogni oggetto è in dialogo con gli altri. Il nome «Feuerstätte» (focolare) vuole essere una metafora di ciò che diffonde calore, energia e vita.

BEUYS_WEB